cineuropa.org

09 February, 2010

Venerati maestri



Forse qualcuno dovrebbe dirglielo. O forse qualcuno l'ha già fatto. Senza risultati però.
Fatto sta che ormai c'è un gruppo di registi che si presenta ogni anno, puntuale, all'appuntamento con il cinematografo. Uno di questi è americano, ma per il pubblico di riferimento ormai europeo d'adozione, Woody Allen. L'altro è una nostra gloria nazionale, Pupi Avati. Ecco Pupi ormai supera di gran lunga Woody, e forse qualsiasi altro cineasta al mondo. Quando venerdì uscirà il suo nuovo film "Il figlio più piccolo" probabilmente sarà già stato battuto il primo ciak del suo ancora più nuovo lavoro: "Una giovinezza sconfinata".
Il modello artistico e quello produttivo è sempre lo stesso. Prendi un attore da riscoprire in ruolo drammatici che mediaticamente funziona sempre, ora è Christian De Sica, ieri Ezio Greggio, domani chissà un Fabrizio Bentivoglio da commedia..., e ti appoggi una volta a Medusa e l'altra a Rai Cinema. E' quello che ormai accade più che puntualmente negli ultimi sette anni della sua filmografia con ben 9 film.
Ed è un peccato. Perché l'ottima scrittura di Avati non trova poi riscontro a livello cinematografico. Con un risultato un po' arronzato (usiamo volutamente un'espressione eccessiva da amanti traditi) che non fa onore a una carriera come la sua. Prendete appunto "Il figlio più piccolo", è paradigmatico. Sarebbe potuto essere un feroce ritratto dell'Italia di oggi come l'Italia di ieri sapeva fare al cinema. E invece si finisce per non credere mai a Christian De Sica che più che in un ruolo drammatico sembra non uscito dai suoi Natali.., ma neanche a Nicola Zingaretti che la pelata e i mustacchi dovrebbero già rendere personaggio (e invece no), figuriamoci al John Belushi italiano Nicola Nocella.
C'è qualcosa di finto, negli arredi, nei costumi, nella rappresentazione della realtà quindi, che alla fine non convince. Così come è finto il doppiaggio di molte scene, addirittura con stranianti fuori sincrono. Ed ecco la domanda: in tutto questo che influenza può aver avuto la fretta? Credo tanta. Perché con tempi così stretti tra produzione, post-produzione, scrittura del film successivo, riprese, ecc. è inevitabile non curare al meglio la forma. Che anche noi crediamo non sia la sostanza anche se comunque salta agli occhi. Anche perché Avati ha dimostrato di avere molte cose da raccontare. Al contrario del suo collega americano il cui problema è molto più grave, perché esattamente inverso.

10 comments:

casinositewikicom said...

I appreciate the posts you do so much. You have done a wonderful job with your post and all you add to it is up to date and quite informative, so I would like to bookmark the page so I can come back here again. 토토 바카라사이트

badugisitenet said...

i am always looking for some free stuffs over the internet. there are also some companies which gives free samples. Great blog as always!
바둑이사이트넷
바둑이사이트

badugisitenet said...

A really good post, very thankful and hopeful that you plex.software will write many more posts like this one.
온라인바둑이
바둑이게임

totositeweb.com said...

You're a very skilled blogger.I joined your rss feed in searching for a fantastic spot.Also, I was able to share your website in my social network.

바카라사이트
안전놀이터
사설토토
스포츠토토핫
토토사이트
바카라사이트

baccaratsite.info said...

i am happy reading this!! 바카라사이트인포

sportstototopcom said...

I really enjoyed this post. I appreciate your work on this gives in-depth information.
스포츠토토

카지노사이트 said...

From some point on, I am preparing to build my site while browsing various sites. It is now somewhat completed. We offer safe and trusted online site for gamer. click here: 카지노사이트


바카라사이트 said...

I want you to thank for your time of this wonderful read!!! We operate a website where you can play online games. visit here: 바카라사이트


안전카지노사이트 said...

I definitely enjoy every little bit of it and I have you bookmarked to check out new stuff of your blog a must read blog! We recommended to you our safest Online games. go here: 안전카지노사이트


카지노사이트 said...

Very nice article and straight to the point. If anyone looking for safety playground for online gaming, Feel free to visit my site: 카지노사이트